Il peso dell'anima
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.


BENVENUTO sul Forum!
Effettua la registrazione per condividere le tue riflessioni con gli altri utenti.
(Ti ricordo di cliccare sul link di conferma che ti arriverà nella mail di avvenuta registrazione).
Ti aspetto!
 
IndiceCercaRegistratiAccedi

 

 IN VIAGGIO

Andare in basso 
2 partecipanti
Vai alla pagina : 1, 2, 3 ... 18 ... 36  Successivo
AutoreMessaggio
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: IL MIO PAESE   IN VIAGGIO EmptyMer Feb 10, 2021 5:51 pm

Una piazza e tante contrade
ognuna per una malelingua
e uno spergiuro a negare
come tutti i paesi di chiese e sbadigli
con donne rosario di vanto,
ha una bella copia e una brutta
e ogni abitante due feste
una nel fracasso e l'altra nel silenzio
ove tutti hanno, avranno una casa
spesso non scelta
a volte sorteggiata per caso
con un giardino ove i fiori
sono coriandoli,francobolli alla pioggia
petali al vento in fuga alla causa
poi ci sono alberi sparsi, verdi speranza
con ombra fissa ai giri del sole,
non hanno mai frutti
e sui rami uccelli festanti
al divieto non scritto di caccia,
non ci sono indirizzi
ma solo foto espresse nel vuoto
col sorriso attento a essere
lungi dal maleducato
e tutti ben vestiti per un matrimonio
con un'icona corteggiata da tutti
e auto invitati col broncio
in una fretta morsa a tagliole

Il mio paese
su una montagna eruttata dal tempo
e le case gradoni consumati dagli anni
e a salire in cima premio un dirupo
ove rotolano aiutati i ricordi
e al ravvivarli solo il dolore
che prima o poi stanco
lento si dilegua incredulo ai vagiti
-----------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: PICCOLE ALI   IN VIAGGIO EmptyGio Gen 14, 2021 3:53 pm

Piccola vita che crescevi dentro di me
poi d'un tratto pezzo di ingombro
che alimentavi le mie paure

Corda legata ad un cielo
opprimente,abbassato
che mi impediva quel salto nel vuoto
per farla finita

Un prezzo alto di un piacere breve
figlio intruso
mi sbarazzai di te e ti lasciai dai falchi
che mi imbrogliarono
facendo finta di cullare la tua piccola morte

Ora mi servi piccolo fiore
a cui mancava l'ultimo sole per sbocciare
e io ti lasciai in un luogo senza tempo

Non posso piangere sul tuo cimitero
che ho dentro di me e non vedrò mai
però sento le voci del tuo piccolo scheletro
vedo il fantasma del tuo piccolo volto
fermato a metà

Anima mia lo so che non merito pace
ma vorrei che il mio dolore ti giungesse lo stesso

In un luogo da designare costruirò la tua piccola casa
per tenerti al riparo dai peccati del mondo
mi trascinerò fino allo stremo per venirti a trovare
portarti i tuoi giochi rubati

Piccole ali non so se avete potuto volare
verso un cielo lontano
o siete cadute nel posto più brutto
e per questo dubbio che non mi basta il dolore
non c'è pena che io possa scontare
non c'è volto che costruisco
che possa chiarire
come potresti essere adesso
--------------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili tra Maschere Clonate
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: VENEZUELA   IN VIAGGIO EmptyMar Gen 12, 2021 7:41 pm

Paese banana
frutto raccolto
con falce e martello
là dove la vita
vale meno di un filtro
di sigaretta incensata
all'ozio dell'anima
e il tempo orpello
di orologi sudati,
l'amore un rubarsi di corpi
riscattati da figli
appena nati già adulti
a sorteggi di polvere candida

Alberi in calura
adombrano vuote bottiglie
ora aspettano bersagli
alla noia, banca ai sbadigli

Cani
tanti cani in sinistri sogghigni
hanno perso ogni rigore
al programma naturale di copule
e per strada s'annodano
al traffico che la benzina
al prezzo di uno sputo promuove

Terra un tempo
orgoglio celeste
persa a dadi col diavolo
e sala d'attesa per gli inferi
--------------------------------
Da:Soste Precarie
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: PADRONI   IN VIAGGIO EmptyVen Dic 18, 2020 12:56 pm

Figli
di lontani appropri
lisci a scivolare in agi
su scie di sudore
di schiavi
si tramandano
lo scettro
...padroni
domatori alla figura
passano ai respiri
giocati nella paura
in grugni e ilarità
e come le faine
di scarto in scarto
a reumatismi in carne
mirano al sangue

Non passa amore al cuore
sfruttato
bolle d'aria in vene
a giocarsi il vuoto
e il sentimento
ha bisogno della piena
per portare l'incanto agli occhi
-Padroni
della nostra barca
che su lava và/
dal sogno alle catene
-----------------------------
Da:Vite Tremule
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: GATTI IN AUTUNNO   IN VIAGGIO EmptyMar Nov 10, 2020 6:10 pm

I gatti avvertono il declino
occhi a fessure fisse
baffi a frecce d'astuzie
coda a parentesi d'enigma
fusa a trappole di coccole
sanno il vecchio padrone a zonzo
a vedere dove passi tremuli
timbreranno a breve la neve
e il vento suonerà canne d'organo
prestate a vicoli irriconoscibili

Per i gatti
le foglie animali arresi
giocano per terra
poi s'arrotolano,saltano
a simulare topi
a chi lamenta
ammanchi al granaio

L'autunno una sala d'attesa
e c'è qualcuno che entra
ed esce senza toccare il pavimento
i gatti lo sanno
s'arrampicano sugli alberi
a fermare una tosse
una fumata nera
e leggere il loro oroscopo

I gatti poco amati
anarchici al dolore
ambulanti d'atmosfere
sanno voltare pagina
e riscriversi la storia
in un miagolio di lamento
----------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: CIPRESSI   IN VIAGGIO EmptyMar Nov 10, 2020 6:08 pm

Antenne biliose
per mandare messaggi al cielo
ove in armonia
i rari premiati
dimentichi della terra
si parlano con le ali
pietre ai ricordi furono le parole

Cipressi
dame di compagnia
per i morti
che vogliono solo dormire

Cipressi
vedette di allerta per gli avari
che nascondono il bottino
di sorrisi pignorati

Cipressi
verdi a ogni stagione
a simbolo d'umanità
malvagia mai cambia

Cipressi
speranza eterna
incorniciata
da quattro stagioni
che a rincorrersi
tra i colori
dell'anima mutevole
regalano al pubblico
sbronzo di noia
rughe e calendari
subito venduti a specchi
scaltri mercanti
giocano al prezzo
tra luci e ombre
nel tempio del tempo
che a pregarlo
è già alle spalle

Cipressi
frecce di un percorso
che tutti indicano
e nessuno vuole mai fare
--------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   IN VIAGGIO EmptyMer Dic 04, 2019 6:36 pm

DICEMBRE

Zavorrate dal freddo
le giornate
e come se avessero fretta
illuse corrono
dietro ricordi del sole
beffardo a riposo
oltre nero orizzonte

Enfisema d'ultime foglie
su piedistalli di scheletri
vibrati da tosse di vento
gobbe squamose,arrugginite
in macabra danza
cadono in vortici ubriachi
d'ultima vita

Nell'aria
elettrico il buio
divora le ore
e gli orologi
intasati di gesta al rimando
reclusi dalla noia
in bocche cucite
------------------------------------
Da: Quando Gli Alberi Si Rifiutano Di Ospitare Le Foglie
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   IN VIAGGIO EmptyLun Nov 25, 2019 6:08 pm

PROGRESSO

I ricchi rubano e pagano per il lusso
i poveri per esistere
e la moneta è l'anima
coniata dal destino
e quando fuori corso
la spendono nei bordelli della morte

cani e gatti
sono i veri amici
non tradiscono mai
e si fanno sempre perdonare
per aver visto troppo o niente
senza mai pregare
neanche quando il dolore
pretende un premio

il futuro è un boomerang
a ogni lancio pagato con le rughe
e le mani ali a simulare il volo
mentre l'aria frusta i respiri
e la polvere bussa ai cuori con fucili

il progresso
esca collettiva
e gli abbocchi gerarchia
di cui vantarsi
fino a quando i predatori
si confondono con le prede
ormai sul trono imbandito
----------------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   IN VIAGGIO EmptyLun Nov 25, 2019 6:04 pm

SARDINE

Nel ventre del mare
specchio di tanti cieli
a volte inquieto
a volte sonnolente
col due novembre degli abissi
unico numero del suo calendario
le sardine
schegge levigate cineree argentate
si compattano, giocano a palla
per orche e balene
che si divertono ma non troppo
e ogni tanto soffiano regolamenti
e la palla si comprime per necessità,
ignorata cambia direzione
si dilata,galleggia danzante
poi si dilegua alle mute parole dei giocatori
che con balzi adirati la squarciano
e a brandelli sull'acqua
incerta tra brezza e fondali
con mappe bugiarde
e la stella polare nel mappamondo dei maghi
finisce nelle reti di pescatori
stanchi di imprechi e sberleffi
mentre a riva i gatti
ansiosi aspettano in dono
di ricucire alla fame
un brandello di sfera
-------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: DISSOLVENZA   IN VIAGGIO EmptyGio Set 19, 2019 5:36 pm

Il vento, col megafono
allerta gli alberi

Convegno di foglie morte
relatore l'autunno
tema il dissolversi

Il sole organizza la dissolvenza
saluta, sta per partire
per un lungo viaggio

Un comignolo vortica
pensieri di un vecchio
che maledice le sue ossa

Passeggiano le nuvole
si corteggiano
sposate da tremori
fioriti all'orizzonte
rimpiangono il celibato
-------------------------------
Da:Soste Precarie
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: CASE ASSOLATE   IN VIAGGIO EmptyLun Set 02, 2019 4:48 pm

Non c'è un albero
a simbolo di speranza
e quattro vasi di fiori
s'annaffiano con il loro pianto

I vecchi sudano
evaporano ricordi
e qualcuno grosso
il più triste porro alla fronte

I bambini giocano a pallone
l'ombra li dribbla
nell'ira si danno calci agli stinchi
sopportati da frasi volgari
ilarità ai viandanti
arresi al progresso

I passeri
sfrattati da feritoie
appollaiati su bacheche sciancate
provano a leggere
il domani nefasto

Qualcuno dice
troppe verità alla luce del sole
mancano i misteri dell'ombra
guscio all'inconscio
ma il sindaco ha promesso
sul campanile un nuovo orologio elicoidale
a ricordare a tutti il tempo sprecato
e a eleggere lui il rinsavirsi
sulle scie delle ore contate a sbadigli
parole mute della frequenza del cuore
appisolato nell'anima
------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: POVERI VECCHI   IN VIAGGIO EmptyDom Giu 23, 2019 4:48 pm

Poveri vecchi
schiena di specchi
vetrina di saldi disertati
in fila obbligatoria
sperano in un sorteggio
per non essere sorteggiati
con un numero in più degli anni
e che il silenzio conti
per il tempo che non sa contare
ma li somma a rughe nel suo bottino

Il cielo,un soffitto grigio
trappola d'occhi vuoti
che non vogliono incollarsi
e roteanti cercano un alba
che sempre li coglie di spalle
con una flebo,il loro sole
che non riscalda e si consuma
tra bolle d'aria

Nell'attesa giocano una partita
tra silenzio e pazienza
che non sia l'ultima
arbitrata da biascichi ruminati
tra urla di mimiche espulse

Poi raccontano nebulose avventure
rifiutate dai libri
ascoltate a cottimo dalle orecchie
e credute a deliri da infermieri
con assensi mal pagati

La speranza un oggetto donato
caduto e poi raccolto
e un frammento a pietà
della mancanza a ricordarli
--------------------------------------
Da: Sorrisi Pignorati
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: JOHN CECCELE -IL PILOTA   IN VIAGGIO EmptyDom Apr 07, 2019 12:34 pm

Piccolo e smunto
occhi frecce al destino
coi paesaggi alle spalle
e quelli inseguiti
giocati a respiri,
appare e scompare
come scintille
e ogni curva un diniego
e un'assenso agli spalti

Al volante del mondo
cavalli spronati
da fulmini e tuoni
e la pioggia non fa in tempo a cadere
e se cade l'asfalto
la rimanda al mittente

L'intento
moltiplicare il traguardo
e il tempo non fa in fretta
a contarsi confuso agli applausi

A ogni giro
ha davanti se stesso e alle spalle,
aureole di sogni
e gli anni lo ricorrono alati
poi confondono il podio
con arrivo e partenza

John Ceccele
finalmente trova se stesso
sorride e con la mano a ventaglio
disegna in aria l'arco al trionfo
e il pubblico in flato
commensale alla gloria
--------------------------------
Da:Normalità Incondivisibili Tra Maschere Clonate
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   IN VIAGGIO EmptyMer Mar 20, 2019 5:14 pm

MARZO PAZZO

Nel cielo
di cemento e confetti
uno scorpione di nuvole nere
coglie di sorpresa la luna e la divora

Il Sole, di spalle
da uno specchio vede la scena
e la copre
col suo fumo di pipa
poi sputa a terra qua e là
si fa un selfie
e lo spedisce a chi ha sete
o a chi nuota disperato nel fiume

Gli alberi allertano fruste
alla fiera dei loro diamanti
atterriti da questo mese pazzo
con mille farse agli imbrogli

Sulle spalle dei vecchi
una bilancia a propendere
tra pietre e fiori gelati
e un taccuino
inutile a segnare la pesa
--------------------------------------
Da:Soste Precarie
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: UNA GIORNATA DI GENNAIO   IN VIAGGIO EmptyDom Gen 20, 2019 11:38 pm

Surplus di pace indotta
tra le mura stanche
di raccontare col silenzio
mentre fuori l'aria addormentata
lontana dall'alitare del vento
e dai rumori taciti spugnosi
sotto una cupola cinerina
intento ad abbassarsi a riposare
a ermetico coperchio di pensieri

In standby gli animali
col canto in cassaforte
e il cibo in dispense da trovare

Funghi di fumi sui camini
ingrassano per dissolversi
e gli odori allerta vana del tempo
che non guarda mai all'indietro

Inquieta una falce di luna
per i suoi intermittenti furtivi affacci
censurati subito da un velo
di nuvole sogghignanti al veto

Qua e là dalle finestre
lampi di luce dai televisori
ormai specchi alla noia
e col dorso a ragnatele alle voci
agonizzanti tra bocche
a tagliole arrugginite
dure all'innesco e al disinnesco
di parole senza senso
--------------------------------------------
Da:Fischi Per fiaschi
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: IL VENTO RACCONTA   IN VIAGGIO EmptyGio Dic 27, 2018 5:01 am

Il vento pascola le nuvole
le folate sono i suoi cani
che le separano,le rincorrono
le macchie di sereno campi coltivati

Sui pensieri,tremano si torcono le antenne
capelli che si liberano dal pettine,
sulle pelate,immobili quelle paraboliche

La volpe annusa odore di galline
alle spalle quello dei fucili
nel dubbio si rintana
la vita è un sorteggio
e a nascondersi rinviare l'estrazione

Sabbia negli occhi
e a schiacciarla col dorso di due dita
qualche lacrima a cui si possono dare mille scuse
anche se il cuore ci legge solo addii
specie per qualche amore
che lo fece battere senza regole

Il vento, collezionista di lamenti
e vecchio despota che se li riconta la sera
e manca sempre uno che l'anima
vecchia rigattiere tiene per se stessa

Il vento ci racconta storie millenarie
in una lingua che non abbiamo mai imparato
e a dargli fiato da lontano, i nostri morti
----------------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: GHIACCIO   IN VIAGGIO EmptyLun Dic 17, 2018 3:55 am

Il ghiaccio,raucedine
sputata dal tempo
su cui lui stesso scivola indietro

Sotto una lastra di ghiaccio
dei semi che il pettirosso
non può beccare
e prega il sole,lo sciolga
ma questo è lontano
a riscaldare le sue concubine

Il ghiaccio,argento dei poveri
che non possono spenderlo
allora si frugano le mani
e imbrogliano il cuore
a cercare un sorriso
simulando in fretta a pagarlo

A terra nel ghiaccio
si sono tanti occhi
perduti dai volti ruotati alle spalle
calpestati dai piedi
e ogni scarpa di solo andata
a cercare calore

Col tempo si scioglierà
ma a volte dentro di ognuno
rimane una capanna di ghiaccio
a custodie perenne dell'anima
ove ospite qualche sperduto pensiero
o una parola Giuda alla bocca
-----------------------------------------
Da:Soste Precarie
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: FRANCO BULLONE   IN VIAGGIO EmptyLun Dic 03, 2018 5:46 am

Si chiamava Franco Bullone
la povertà il suo unico vestito
la speranza la dote
e tutti lo prendevano in giro
a chiedergli se avesse una vite

Fece una croce a terra col tacco della scarpa
ci sputò sopra e partì di notte, senza salutare
destinazione l'America che aveva sentito nominare
e mentre volava si sentì una rondine
che ha distrutto il suo nido
e maledice l'ultima primavera

Fece fortuna,aprì una fabbrica
e Frank Bull il suo nuovo nome
e masticò altre consonanti
disossò alcune vocali
poi le fece fischiare a parole
e man mano tutti lo rispettarono

Un giorno su una cartina geografica
vide una lingua biforcuta a raffreddarsi nel mare
riconobbe l'italia e un occhio tradì l'altro
e fece passare una goccia argentata compressa dal cuore
poi con una matita recintò il paese natio
con impeto lo scarabocchiò,cemento al sogno
di tornare a seppellire tra i fiori i ricordi

Scrisse una lettera e la spedì a se stesso
che in realtà era quello di un tempo,
partito s'era tolto a caro prezzo il dolore
pagando oltre oceano con mutuo senza fine
....la malinconia
-------------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: PRESEPI   IN VIAGGIO EmptyLun Dic 03, 2018 5:36 am

Il muschio riporta indietro la storia
e muore a gennaio con essa
se fortunato in un cartone le spoglie

L'asino e il bue rivalutati
non più a simboli di ignoranti e cornuti
ma a badanti sinceri al supremo che nasce
sulla terra a rendere un pò umani i peccati

Sulla strada che porta alla grotta
ancora oggi tante facce da Erode
come bravi a fermare il percorso
dei Don Abbondio costretti al rinnego
e allora molti scelgono un albero
con tante braccia ai regali
e in cima una cometa con la coda
alla quale s'aggrappa la tradizione
anche un pò di nascosto, sostiene la fede
che a volte vacilla o finisce a terra
al salto di un gatto a un fiocco di nastro
a riempire il vuoto sul ramo

Tante luci a bruciare le nuvole
alle tempeste dell'anima
oppure a illuminare la pace
cercata a zonzo da tetri pensieri
--------------------------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: IL SENTIERO E LA CASA ABBANDONATA   IN VIAGGIO EmptyVen Nov 16, 2018 4:52 am

Vecchio sentiero
ove i passi si sono arresi
e ai lati l'erba scommette a congiungersi
porta a una casa col tetto che prega
e a ogni tegola un salto di fiati
mentre le stanze pasteggiano
il silenzio che rumoreggia miserie
e gli alberi trovano inutile la loro ombra
un tempo lieta a canti di bimbi
viziati da comare pettegole

Nel cortile il pozzo
vede in alto il secchio ossidato
impiccato a una corda,
prima scendeva e lo teneva aggiornato
di ogni parto di bocche
e a volte il pallone stanco di calci
faceva un tonfo nell'acqua
e a recuperarlo una festa d'arguzie

Il comignolo artritico indice
addita il tempo che non sarà
più raccontato nè tanto meno contato
con taglio di mano alla fronte
balcone del sole e pensilina degli occhi
-------------------------------------------
Da:Soste Precarie
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: NOVEMBRE*   IN VIAGGIO EmptySab Nov 10, 2018 6:24 am

Novembre ha la faccia del declino
e l'arte di una donna
che lenta incespicando
si spoglia in un bordello
-è un ubriaco che s'abbevera dei giorni
e va a letto dopo un decotto di cipressi
-è un avaro che colleziona anime
pagate con le foglie
-è un cane senza padrone
scodinzola a ogni mano
che esce dal letargo delle tasche
e al nulla abbaia minaccioso
a chi solo si scusa
-Novembre, un ponte
tra un campanile e una preghiera
per far passare addii senza voce
-è un baule pieno di malinconia
spedito al sole che sorride
oltre l'orizzonte
-----------------------------------
Da:Soste Precarie
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: ANGELI TRISTI   IN VIAGGIO EmptyGio Ott 25, 2018 2:26 am

Angeli di marmo,tristi
nella città senza semafori
non vogliono stare a veglia
di certi che in vita
appartennero al demonio

Due novembre
il carnevale dei morti
recitato dai vivi
tranne il gelo dei respiri

Condomini,ove tutti
si spiano con le foto
e le maldicenze
addolcite da epitaffi

Lingue biliose
i cipressi
e compunti
maggiordomi di preghiere
le servono all'infinito
poi sparecchiano col vento

Quanti gelidi letti
con le stesse coperte
per tutte le stagioni

Qualche merlo
tiene un concerto senza applausi
tra i tremori dell'aria
che invola qualche petalo
-----------------------------
Da : Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: LA PENSIONE   IN VIAGGIO EmptyDom Ott 21, 2018 3:43 am

La pensione
fine di un ergastolo
commutato in altra pena
la vecchiaia

Anni a sopravvivere
in una galera
con le porte aperte
e pregando se stessi
di non fuggire
mentre i secondini
mettevano esche
fuori dalle sbarre
per chiudertele alle spalle
e sguinzagliarti
all'indifferenza di sicari avidi
col bottino della fame

La pensione
un safari a ritrovare gli anni
col volto di animali
spesso feroci agli umani
e in via d'estinzione

La pensione
un passaporto per volare
oltre i propri occhiali
e guardarli con la schiena

La pensione un sogno
con l'incubo di non risvegliarti
e un milione di caffè
a vigilare la realtà

La pensione
un timbro scaduto
per un viaggio della memoria
che non invalida
l'ultimo biglietto di solo andata
-----------------------------------
Da:Sorrisi Pignorati
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: NOVEMBRE   IN VIAGGIO EmptyMer Ott 17, 2018 2:59 am

I cipressi fanno il palo
ai ricordi che torneranno
il due novembre,
alcuni sono invitati
altri torneranno per vendicarsi
e qualcuno per brindare
con una lacrima

Novembre,un trespolo
dove gli anni s'appollaiano
a far riposare le ossa
inseguite dagli occhi
che vedono l'orizzonte
un muro ove si schianterà
la resa dei conti

Nei boschi cocktail di foglie marce
e aliti di vite sospese al letargo
tra orme e ombre
a ninna nanna
ad addormentare
una falce invisibile
che miete nell'aria
--------------------------
Da:Fischi Per Fiaschi
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
michael@santhers





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: GENTE STRANA   IN VIAGGIO EmptyLun Ott 01, 2018 4:21 am

Ho visto gente
con mutande e pigiami colorati
correre sul lungomare
nè inseguivano qualcuno
nè erano inseguiti
e non avevano paura
poi uno camminare spedito
con due bastoni intarsiati
e in giro non c'erano le pecore

Più avanti dei ciclisti
non andavano a fare spesa
nè a lavorare
e con l'orologio inseguivano
le biciclette senza mai raggiungerle

Adiacente alla strada
uno tozzo un pò curvo su un arnese
che sudato rivoltava la terra
per mettere l'erba a testa in giù

Ancor più avanti
due che sbracciavano
tentando vanamente di volare
a volte addirittura nuotare
e facevano enormi respiri

Sono tornato a casa
e dal balcone
sul terrazzo di fronte
un energumeno che picchiava
di brutto un sacco pieno
tra l'indifferenza della moglie
che pedalava su un telaio senza ruote
-------------------------------------------
Da:Poesie Cialtrone
www.santhers.com
Torna in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato





IN VIAGGIO Empty
MessaggioTitolo: Re: IN VIAGGIO   IN VIAGGIO Empty

Torna in alto Andare in basso
 
IN VIAGGIO
Torna in alto 
Pagina 1 di 36Vai alla pagina : 1, 2, 3 ... 18 ... 36  Successivo

Permessi in questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.
Il peso dell'anima :: Poesia e Letteratura :: Le vostre poesie-
Vai verso: